Sempre più spesso si parla di automazione industriale, intelligenza artificiale e del loro impatto sul mercato del lavoro.

Secondo un rapporto del World Economic Forum dello scorso anno, l'era delle macchine che imparano determinerà una perdita globale di 5 milioni di posti di lavoro  entro il 2020.

Al riguardo, il tema dell’inclusività, fino a qualche tempo fa, riguardava razza, genere e classe sociale. In futuro il tema della inclusività in azienda, invece, riguarderà anche la genetica  e vedrà all’opera un professionista dedicato a ciò (es.: gli Avengers).

Si ritiene probabile che nei prossimi anni le competenze che si svilupperanno nella manipolazione genetica saranno tali da permettere di ‘potenziare’ le persone, sia durante la gestazione che in età avanzata.
Saranno dei diversi, e pertanto sarà necessario stabilire delle politiche per determinare la loro partecipazione anche alla vita lavorativa.