La bottega era (ed in alcuni casi ancora è) un negozio dove si vendevano gli alimenti.

Legato alla ‘puteca’ era la figura del bottegaio, con cui si aveva a che fare praticamente ogni giorno, per comprare gli alimenti giornalieri indispensabili.
Nelle botteghe era possibile acquistare praticamente tutto. La pasta, così come gran parte degli alimenti, era sfusa e veniva acquistata a peso.
Si pesava ciò che si acquistava ed i clienti dovevano portarsi da casa un grande tovagliolo per contenerli e trasportarli.
La bottega rappresentava un punto di riferimento del paese.
E si può paragonare ai negozietti oggi presenti nei piccoli paesi, dove le persone si conoscono per nome