Il digitale sta trasformando vite ed abitudini.

Le tecnologie intelligenti e le generazioni digitali, infatti, cambieranno per sempre il lavoro e anche le aziende dovranno modificare il modo di misurare i dipendenti. Insomma, si prospetta una vera e propria rivoluzione aziendale nel momento in cui l'intelligenza artificiale entrerà più in profondità nei processi operativi.
Al riguardo entro il 2021 il 60% delle aziende Global 2000 adotterà quello che la stessa società di analisi definisce Future WorkSpace, ovvero un nuovo concetto di spazio di lavoro “in grado di migliorare l'esperienza e la produttività dei dipendenti attraverso un ambiente fisico e virtuale più flessibile, intelligente e collaborativo”. Lo spazio di lavoro futuro non sarà statico, ma sarà “ovunque, in qualsiasi momento, su ogni device, mutuando l'inclinazione di millennial e nativi digitali”.
E il ruolo dell'intelligenza artificiale sarà determinante.
Nuovi strumenti intelligenti ottimizzeranno il lavoro. Tra questi risponditori predittivi, UI vocali o sistemi di videoconferenza automatizzati.

Fonte: Il Sole24ore