Il Comune di Bari premierà chi utilizzerà la bicicletta per andare a lavoro.

Sul conto corrente, infatti, arriverà ogni mese un bonifico fino a 25 euro. Il progetto sperimentale di mobilità sostenibile, finanziato dal Ministero dell'Ambiente, mette a disposizione i buoni mobilità. Si tratta di 20 centesimi per ogni Km fatto nel tragitto casa-lavoro e 4 centesimi per altri percorsi cittadini.
Cifre dimezzate, invece, per chi usa la bici elettrica. I rimborsi non potranno superare l'importo di 1 euro al giorno e di 100 euro in quattro mesi. La sperimentazione avrà una durata di 4 mesi. Previsti, inoltre, contributi per l'acquisto delle biciclette: 150 euro per un mezzo nuovo di fabbrica, 250 euro per il modello elettrico e 100 euro per una bici ricondizionata.
Una volta acquistata la bici, il Comune di Bari promuoverà un concorso per assegnare un rimborso chilometrico a tutti i cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti quotidiani ‘casa-lavoro o casa-scuola.
Ciascun ciclista sarà dotato di un kit con gps antifrode per il monitoraggio dei chilometri percorsi e ogni mese sarà bandita una gara che metterà in palio un bonus extra di 50 euro ai primi 10 lavoratori che avranno pedalato di più.
Un’iniziativa certamente interessante che, se da un lato potrebbe stimolare interesse in ottica ambientale (probabilmente in percentuale minore), dall’altro consentirà di ottenere una piccola entrata economica e risparmiare sul carburante, facendo attività fisica