Si tratta di un professionista che si occupa, per conto delle aziende, di migliorare e verificare le procedure interne, assicurando un corretto svolgimento delle pratiche amministrative e finanziarie.


Si occupa anche di controllare l’efficacia e l’efficienza dei più importanti processi aziendali e di verificare che il tutto proceda nel rispetto di leggi, regolamenti e normative.
Per lo svolgimento di queste attività, l’auditor deve essere in possesso di specifiche competenze nelle aree economico-finanziarie e giuridiche, deve essere dotato di capacità organizzative e gestionali  e deve conoscere le principali tecniche di verifica e controllo

Per diventare Internal Auditor è necessaria, quindi, una laurea in discipline economico-finanziarie o anche giuridiche.
Lo stipendio medio è di 34.000€  l’anno.