Solo il 3,5% dei beneficiari del Reddito di cittadinanza ha finora trovato lavoro.

E’ quanto emerge dai dati recenti.  Sono circa 29 mila i beneficiari totali della Misura che sono riusciti a trovare un impiego, su una platea di circa 815 mila potenziali lavoratori. Di questi solo una quota minima ha trovato un contratto lavorativo attraverso le attività dei navigator, dei Centri per l’impiego o di Anpal. Secondo gli ultimi dati Inps, i nuclei destinatari del Reddito di cittadinanza sono pari a 915.600, con 2.370.938 persone. A fronte di questi numeri, a dicembre 2019 sono state individuate circa 791 mila persone avviabili al lavoro, con un aumento a 815 mila a gennaio. Rispetto a questo gruppo di persone potenzialmente occupabili, soltanto il 53%, a dicembre scorso, era stato convocato per il primo colloquio, e circa il 70% dei beneficiari non è ancora arrivato a stipulare il patto di servizio.