Pedalare per guadagnare, andando a lavoro.

Questa, in sintesi, l’essenza del progetto ‘Bogia’ finalizzato ad incentivare un sistema di mobilità alternativo all’automobile. In Piemonte, infatti, chi sceglie di utilizzare la bicicletta per andare al lavoro, riceve un bonifico sul conto corrente ogni fine mese. Per farlo, bisogna aderire al bando promosso dagli 11 Comuni del Patto territoriale e dotarsi di un dispositivo in grado di calcolare le distanze percorse associandole agli orari e al tragitto concordato. E’ previsto un rimborso di 25 cent. al chilometro, con alcune limitazioni. Per chi preferisce spostarsi con la bici elettrica, infatti, il premio chilometrico sarà inferiore e non potranno essere superati i massimali giornalieri e mensili. Il ‘Bogia’ è il primo progetto di sostegno al ‘bike to work’ in Piemonte ed è diretto a un bacino potenziale di circa 300 mila persone. Quella legato agli incentivi destinati a chi si reca al lavoro in bicicletta, è una pratica sempre più diffusa e legata a diversi contesti territoriali. L’Italia, tuttavia, sembra essere in ritardo rispetto agli altri Paesi d’Europa

Fonte: Corriere.it