Lo scrum master è una nuova figura professionale nel mondo del lavoro, a metà tra il project manager ed il talent scout.

È conosciuto per la capacità di far funzionare le aziende. Si occupa, tra le altre cose, di gestire le riunioni, affianca chi ha bisogno di una mano, gestisce i servizi di coordinamento delle persone, fissa gli orari e presiede alle cerimonie. E’, insomma, un supervisore con ruoli di coordinamento. Tale figura deve avere una forte passione per la metodologia e deve essere autorevole, ma non autoritaria con spiccate doti comunicative e relazionali.
Chi vuole diventare uno scrum master deve assicurarsi di avere competenze traversali: basi ingegneristiche e capacità di mettersi al servizio del team con le proprie capacità organizzative.