Il liutaio è l’artigiano che si occupa della riparazione e del restauro degli strumenti a corda.

Il nome deriva dal liuto, antico strumento ad arco nella cui revisione i primi liutai erano specializzati,
Nelle sue mani passano violini, viole, violoncelli, contrabbassi, chitarre, bassi, mandolini, ecc. Tra gli strumenti che utilizza, lime, scalpelli e seghe.
Decidere di diventare liutaio è una scelta molto coraggiosa ai giorni nostri. Oggi, tuttavia, tale professione è, in un certo senso, rinata anche grazie alla passione per l’artigianalità.
Scendendo nel concreto, per aprire un laboratorio di liuteria ci sarebbe oggi bisogno di almeno 20-25mila € per le spese fisse e per l’attrezzatura di base
Il legno si acquista periodicamente deve stagionare per un periodo, mentre l’attività richiede passione, scrupolosità e pazienza. Basti pensare, per esempio, che per costruire un violino sono necessari oltre due mesi di lavoro